SEZIONE BILINGUE ITALO-SLOVACCA

SK | IT

Consegna delle borse di studio da parte della società EDAS

Spať

Anche quest’anno c’è stata la cerimonia di consegna delle borse di studio offerte dalla
società EDAS a studenti selezionati, e a differenza degli altri anni in quest’occasione l’evento
è stato più celebrativo grazie alla presenza delle figlie di Bruno Ceretti, Cristina e Lucia. Oltre
a loro era presente anche Sua Eccellenza l’Ambasciatore d’Italia in Slovacchia, il Dr. Gabriele
Meucci, i rappresentanti di EDAS Mirca Monticelli e Vito Bovoli, il preside Pavel Sadloň e
gli insegnanti della sezione bilingue.

La commissione che assegna la quota, quest’anno ha ricevuto le richieste di 5
candidati per due borse di studio. In base ai criteri che sono pubblicati sulla pagina web della
sezione bilingue alla sezione “Sponsor”, sono stati scelti due studenti della classe IV F,
Katarína Jágerová e Vladyslav Viacheslav Basaliukov che partiranno quest’estate per un
soggiorno di un mese in Italia e frequenteranno un corso di perfezionamento della lingua
italiana.
La cerimonia di consegna si è tenuta il 31 maggio 2018 alla presenza dei due studenti
e degli ospiti sopra elencati ed è stata aperta da una delle figlie di Bruno Ceretti illustrando
quanto il padre sarebbe stato sorpreso al sapere di una borsa di studio a lui dedicata. Nel
descrivere la personalità del padre, Cristina Ceretti ha accennato a quanto il padre puntasse
sull’importanza dell’istruzione e quanto abbia faticato per poter dare la possibilità alle figlie
di poter affrontare gli studi ed avere un’educazione scolastica che gli permettesse di affrontare
il futuro con sicurezza.
Il signor ambasciatore, il signor Bovoli e il Preside Sadloň hanno augurato a Katka e a
Vlado di poter sfruttare al meglio il loro periodo di studi a Firenze, città che hanno scelto
come sede del loro soggiorno estivo in Italia. I due studenti, nel ringraziare le personalità per
la possibilità che gli è stata offerta, hanno anche espresso il loro timore in quanto si tratta
della loro prima esperienza a medio termine di una esperienza senza i loro genitori. Se
supereranno questa prova, significherà per loro un importante passo nella loro crescita
personale. Tutti gli facciamo l’in bocca al lupo affinché tornino dall’Italia con un
arricchimento di esperienze, di conoscenze e di amicizie ed aspetteremo impazientemente la
loro relazione che pubblicheremo nella pagina internet della nostra sezione bilingue a
settembre, dopo il loro ritorno in Slovacchia.
Ancora una volta, cari Katka e Vlado, in bocca la lupo!

Marta Markošová a Matteo Verga